Valutare e trattare a scuola il disagio psicologico degli adolescenti.

17 May 2019
12:00 - 12:30

Valutare e trattare a scuola il disagio psicologico degli adolescenti.

Il disagio psicologico dell’adolescente investe inevitabilmente sia le sue capacità d’apprendimento che quelle di adattamento alla situazione scolastica. Tali difficoltà ci interrogano sul significato che nella mente dell’adolescente acquisisce la scuola come banco di prova del Sé e come luogo d’incontro con gli insegnanti. Considerato che egli è consapevole ad un livello più o meno cosciente di avere un Sé difettoso (perché ancora inevitabilmente carente, immaturo e conflittuale) teme questa prova, oppure ripone negli insegnanti aspettative non coerenti con il loro ruolo. Inevitabilmente tale disagio si esprime attraverso diverse difficoltà legate ad esempio all’attenzione e alla memoria, o legate all’area affettiva (fobie scolari, difficoltà con una singola materia, disturbi della condotta e così via).

Il gruppo di lavoro di cui l’Autore fa parte, Il Centro Alfredo Rampi Onlus, opera con un’èquipe multidisciplinare (con psicologi, psicoterapeuti ed educatori) da circa un trentennio all’interno degli istituti scolastici di ogni ordine e grado, con un proprio metodo di lavoro coniato per aiutare gli adolescenti difficili, definito modello psicodinamico multiplo negli ambienti educativi, che permette di muoversi contemporaneamente all’interno delle quattro dimensioni dell’intervento psicologico di aiuto nella scuola: l’adolescente, il gruppo, l’istituzione e gli adulti. La relazione illustrerà tale metodologia che è stata applicata sia nel campo della valutazione che in quello dell’intervento all’interno della scuola per aiutare gli allievi a superare le loro difficoltà d’apprendimento. In particolare nel campo della valutazione verrà presentata una metodologia integrata che unisce l’aspetto quantitativo a quello qualitativo.